lunedì 20 ottobre 2014

Ritorno a Forest Camp

Come detto ultimamente, la nostra dipartita dall'Abruzzo è stata motivata da un impegno preso da tempo con gli amici di Forest Camp, Marco e Veronica di Smerillo (FM), dove già eravamo stati nel maggio 2013 appena rientrati dalla Sardegna.
Da allora i figli sono cresciuti, le asine Iside ed Agata sono in dolce attesa e Forest Camp si è trasferito di due km all'area camper comunale in disuso dove, oltre ai camper, ospitano campi scout, ed altre varie attività.

Solo soletto il Bungbu si gode il sole e l'aria dei quasi 800 mt di altitudine. Forest Camp si trova appena sotto il paese, da cui si gode di una vista a tuttotondo dai Sibillini al mare, che è raggiungibile in 10' attraverso il sentiero della Fessa.

Durante questi due finesettimana ci sono state le castagnate dei due comuni gemelli/rivali Smerillo e Montefalcone Appennino e noi abbiamo dato una mano a Marco, che aveva il suo spazio con le asine e Veronica con il banchetto dei saponi fatti in casa.

Agata ed Iside sono due vere Star, ogni volta che affacciavano i loso musoni dal recinto si formava una folla entusiata della serie "...diteci qualche cosa!".
E via tutti ad arrampicarsi sulla ripa e fare foto.

Il ritorno a casa passando per il sentiero nel bosco, il monte che i due comuni si dividono è pieno di sentieri che lo percorrono per intero.
Marco e le asine organizzano spesso camminate di una giornata, sopratutto con bambini, su e giù per i boschi, vicino alle pareti di roccia e fino nel centro dei due caratteristici borghi storici.

Nei giorni tra una festa e l'altra, sfruttando il piano casa del governo, abbiamo raddoppiato la stalla in vista del prossimo raddoppio di abitanti. Le panze cominciano ora ad ingrandirsi, l'arrivo è previsto per maggio (12 mesi ed una settimana).

Ora il Bungbu non è più solo ma si sono uniti una ventina di normalissimi "bianchi" per la notte tra sabato e domenica. Una nuova esperienza per noi che di solito stiamo belli tranquilli e solitari nei terreni di chi ci ospita o al massimo con grilli, rane, cani, gatti, asini o pecore.

Questa volta le asine hanno giocato in casa, con pochi cartelli ben piazzati abbiamo attirato giù la gente da Smerillo, ed è stato un successo!

 Agata sela ride di gran gusto.

 Sorelle e future mamme.

La Fessa è una spaccatura nella roccia che si può attraversare per intero ed ammirare le stratificazioni geologiche risalenti al Pliocene. Il nome, data la sua posizione a nord, significa proprio "laddove non batte mai il sole".

Cena di chiusura della prima stagione di Forest Camp, con fuocherello e volpe che voleva saltare sui tavoli. Si riaprirà per Pasqua 2015.

Intanto noi stamattina abbiamo salutato tutti i bipedi e quadrupedi e ci siamo messi in strada per raggiungere un già noto amico nel maceratese per la raccolta delle olive ...

Nessun commento:

Posta un commento