domenica 12 ottobre 2014

Plenaria di Permacultura a Campo Letizia

...siamo quindi giunti in Abruzzo, a Miglianico (CH), ospiti dell'agriturismo Campo Letizia per dare una mano a preparare alcune strutture e logistica in vista della Plenaria di Permacultura, organizzata dall'amico Marco e dall'associazione Snodo, che si è svolta nel finesettimana.
Campo Letizia è gestito da Nicola, Livia e le due piccole figlie, hanno il vigneto, l'uliveto, campi a seminativo, un asino, una scrofa con maialino neonato, qualche gallina ed una osteria con un bel numero di posti a sedere.

Dalla nostra postazione soleggiata possiamo vedere sia il mare che il Gran Sasso, che però è impossibile far rientrare nella stessa foto.

Da lunedi scorso una ventina di persone sono arrivate per i lavori della settimana, primo tra tutti montare questa struttura geodetica che verrà usata per le presentazioni, i diplomi e tutti gli eventi ufficiali.
Vista la grande partecipazione noi, per cambiare un po' rispetto agli ultimi mesi e rimembrare le esperienze degli anni scorsi, ci siamo volontarizzati in cucina.
Come diciamo sempre la cucina è il nucleo di ogni buon gruppo o comunità, durante la giornata prima o poi tutti si affacciano alla porta o alla finestra per sbirciare...

Ai lavori si sono alternati anche veri e propri seminari, qui siamo tutti rapiti dalla spiegazione di Valerio (al centro) che ci racconta come da alcuni anni ha convertito l'azienda agricola di famiglia da convenzionale a naturale.
L'Azienda Agricola la Roverella, giù nel profondo Molise, coltiva cereali, oleaginose e legumi con il metodo della semina diretta sul terreno senza eliminare le specie spontanee e sopratutto senza alcuna lavorazione del terreno se non l'allettamento (leggere BENE qui).
Chissà se un giorno riusciremo ad andarci.

Il lavoro del gruppo compost toilet intanto avanza verso il completamento dell'attesissimo trono di deposizione.

Il venerdi c'è stata grande partecipazione per la costruzione del forno in terra cruda, una parte ballava sull'impasto, una parte sgretolava l'argilla ed altri tiravano su il forno che è stato completato prima del tramonto.

La distribuzione del rancio.

Foto di famiglia con Nicola, Livia, le due figlie, la nonna Letizia che supervisiona tutta l'attività della cucina e Patrizia che ci ha introdotto ad  alcuni formati di pasta casalinga abruzzesi.

Avere tanta gente che mangia tre pasti al giorno conferma proprio il detto che il pane va via come il pane ed allora Ele si è messa d'impegno per panificare tutti i giorni.

Purtroppo per impegni precedentemente presi abbiamo dovuto abbandonare la festa e gli amici già il sabato mattina per tornare nelle Marche dove per una settimana staremo da... :)

1 commento:

  1. Felicissima di avervi conosciuto e aver condiviso con voi splendidi momenti e chiacchierate gioiose!
    Nicoletta

    RispondiElimina