Bozza di Progetto

In teoria sono cose che già prima di partire avevamo in testa, ma ora possiamo anche dire di averle vissute in prima persona.
Naturalmente andando nello specifico ci sarebbero moltissimi altri punti da considerare. ma per ora questi  sono, per noi, la base da cui partire.


Piccola Comunità:
3 o 4 nuclei famigliari permetterebbero di affrontare i diversi compiti e lavori, pur rimanendo su piccola scala, con piccoli investimenti e poche atrezzature.
Ci piacerebbe che le famiglie abbiano in comune cucina, lavanderia, biblioteca, spazi gioco ecc ecc e condividano i pasti (che sono il momento più bello della giornata).
La gestione economica rimane un (?). Comodato d'uso, proprietà privata, comune, associazione ecc ecc... se ne parlerà al momento opportuno.
Il metodo decisionale non dovrà essere a maggioranza, per non avere qualcuno scontento, sarà quindi Consensuale.
Il lavoro potrà essere interno alla comunità o esterno, ma comunque ognuno di uguale importanza e peso.

Sostenibilità:
La comunità dovrà essere il più possibile ecosostenibile, partendo dalla necessità di ridurre i consumi e riciclare o riutilizzare il più possibile.
Recupero delle acque piovane, fitodepurazione con riutilizzo dei reflui per irrigazione e bagni a secco sono solo alcuni esempi.
Riduzione al minimo l'utilizzo dei mezzi motore, magari sostituendoli con trazione animale (asini, muli e/o cavalli).
Costruzione o ristrutturazione delle abitazioni secondo i parametri della bioedilizia, utilizzo del solare termico, fotovoltaico, microeolico, accumuli termici passivi (serre in vetro, verande, ecc).

Autosufficienza:
Produzione proporzionata al numero delle famiglie per autoconsumo da orto, seminativi, frutta e piccolo allevamento (una mucca, due maiali, qualche capra e/o pecore, galline, ecc...)
Utilizzo della legna (oltre al solare) per riscaldamento e cucina.
Ci piacerebbe essere indipendenti dalle classiche utenze a contratto: acqua (di fonte), luce (fotovoltaico, idrico ed eolico) e gas (legna e/o bombole).
Lo scambio ed il baratto permettono di non doversi produrre tutto da soli ma concentrarsi solo su alcuni beni, scambiando le eccedenze.

Accettiamo suggerimenti, confronti ed adesioni...

7 commenti:

  1. ciao grandissimi... incontriamoci,noi siamo pronti !

    RispondiElimina
  2. Dove... ancora no! di posti belli ne abbiamo visti e speriamo di vederne altri, però ancora non siamo nella fase di ricerca. Stiamo osservando perlopiù le Bioregioni.

    RispondiElimina
  3. Ciao.e.complimenti!!!
    Il.vostro.progetto.è.molto.affascinante.e.saggiamente.pianificato
    Anche.noi.siamo.stati.a.trovare.Etain.e.Martino.e.l'esperienza.ha.accelerato.la.nostra.voglia.di.consapevolezza!
    Per.garantirvi.in.futuro.un'autosufficienza.alimentare.più.semplice,avete.mai.pensato.di.avvicinarvi.alla.dieta.vegetariana?
    Questo.permetterebbe.di.ridurre.il.vostro.lavoro.per.procurarvi.il.cibo.lasciando.spazio.ad.altre.attività.utili.per.il.sostentamento.primario
    (Scriviamo.così.perchè.è.caduto.l'aceto.sulla.tastiera,ma.finchè.non.esalerà.l'ultimo.respiro.non.la.cambieremo!!)
    Un.grande.in.bocca.al.lupo.perchè.il.vostro.viaggio.vi.permetta.di.incontrare.ciò.che.state.cercando.
    Se.passate.dalle.parti.di.Torino.sarebbe.un.piacere.conoscervi
    Un.caro.saluto.
    Laura.e.Luca
    lazario@libero.it

    RispondiElimina
  4. ehi grandi! sono statica mentre voi girate, ma sono sempre in movimento con mente e cuore. re-incontriamoci prima o poi, perché la bellezza del nostro condividere è stata una ricchezza. io la conservo così, spero anche voi! chissà che, un domani ... E dite, preferenza ai monti oppure? vedo che geograficamente è ancora tutto da decidere, la cosa mi tiene felicemente sospesa :) io sono sola e ultracinquantenne come sapete: nel progetto parlate di "nuclei famigliari" ..... Per ora, buontempo siciliano. A presto Erica

    RispondiElimina
  5. Ciao! In bocca al lupo!! se vi va abbiamo scritto un po' della nostra esperienza di prova di vita insieme nel blog...speriamo possa esservi utile per il vostro progetto.
    Buone avventure!!
    valeria

    RispondiElimina
  6. ciao trovo il vostro sito per caso, girando virtualmente il mondo per cercare una "soluzione" a questa nostra voglia di cambiamento. Sono brianzola ma da due anni vivo a Milano, che trovo invivibile e ho tanta voglia di scappare via...
    ...si già ma via dove? Quest'estate nel nostro girovagare siamo arrivati nelle langhe, vicino a Levice, c'è Mario uno svizzero felice che ha portato la sua famiglia, si è costruito una casa, si è portato capre, conigli, lavora il legno e siamo stati ospitati in una tenda indiana durante il nostro soggiorno. Ho letto della Comunade e mi sono brillati gli occhi...davvero esistono posti così?! Se avete un progetto, noi ci siamo, pensavamo di prenderci una Yurtha, tenda mongola, e costruirci un ecovillaggio orto, fattoria... buona strada da Agnese (la brianzola), Letizia (la siciliana) e Sharon (la cagna)

    RispondiElimina