lunedì 13 agosto 2012

Ultima settimana alla Fattoria Di Gèsu

Pomodori, pomodori ed ancora pomodori...
La settimana appena passata si è conclusa davvero con una grande "passata" dopo la raccolta dei pomodori siccagni nei due campi adiacenti alla fattoria.
Quasi tre tonnellate di oro rosso che abbiamo portato alla cooperativa "La Rinascita" di Valledolmo per la trasformazione in 2700 e passa bottiglie, con neanche 10 kg di scarti. Davvero un'ottimo raccolto!

Francesco ha messo una buona parola per poterci inserire nel processo di produzione, ringraziamo i lavoratori della cooperativa che ci hanno permesso di fare anche quest'esperienza.

L'impianto è nuovissimo, molto efficiente e viene tenuto davvero splendente dagli addetti.

Francesco alla fase di lavaggio.

La selezione con taglio di qualche parte pestata o ammuffita.

Dopo la macinatura, cottura ed evaporazione, alla fine, vediamo arrivare le bottiglie rosse. Risultato: quasi tre bancali.

E' un'anguria? una mini anguria? No! E' il Cucuncio, il frutto del cappero, qui ormai maturo ed aperto per lasciar cadere i semi (che naturalmente abbiamo raccolto per un futuro uso).

Vicino a Marianopoli nel 1927, in seguito al crollo dello strato d roccia calcarea sovrastante un lago sotterraneo, è nato il Lago Sfondato, che da qualche anno è diventato un piccolo parco protetto.

Particolare della morfologia delle rocce sprofondate. 

L'ultima sera passata insieme ai nostri ospiti siamo andati a Vallelunga per assistere al concerto dei Pupi di Surfaro, gruppo di musica folk e popolare, molto bravi e coinvolgenti.

La particolarità è che Totò, il cantante dei Pupi, è amico di Francesco, delle nostre vecchie conoscenze Alessio ed Ivan (quelli del viaggio in Vespa dalla Sicilia al Mugello), di Aldo, Carlo e Saro di Anima Terra e di Renate di Case Caro Carrubo dove ci siamo incontrati e riconosciuti (lui sapeva di noi e del nostro giroingiro e noi sapevamo del suo progetto di piccola comunità). 

E quindi, da domenica, eccoci qui ospiti di Totò, la moglie Francesca ed i loro quattro piccoli figli di cui avremo sicuramente a raccontare...

Ringraziamo gli amici della Fattoria di Gèsu che non ci hanno lasciato partire senza averci prima rifornito di pomodori secchi, salsa, vino, legumi e cinque sacchetti delle loro varietà antiche di grano duro, da conservare ed in futuro riprodurre.

Nessun commento:

Posta un commento