mercoledì 3 giugno 2015

Cresce sempre più la casa di Martin...

Continuano i lavori edili in quel di Cimbano e la casa di Martin ogni giorno si arricchisce di nuovi particolari che ci rendono davvero orgogliosi del lavoro che stiamo facendo.

Momento di relax con birra locale per inaugurare l'apertura totale della futura finestrona che guarda sulla terrazza ad ovest. (foto credit, Martin).

In poco più di 3 giorni abbiamo gettato la malta su tutto il lato nord fino ad un'altezza da noi ritenuta abbastanza di sicurezza.

Ecco com'è venuto uno dei muri, ogni quadrato di malta è di 50 cm di lato.

La facciata nord ora rimane in tranquilla attesa dell'arrivo dell'impalcatura per poter salire di quota in tutta agilità e sicurezza.

Martin intanto ha avviato i lavori del muro anche sulla facciata sud.

Con l'ausilio della tecnologia ecco l'animazione delle fasi costruzione dei muri, in questo caso di un angolo, fino alle balle di paglia.

Ora tocca alla facciata est a ricevere la foderatura con la paglia ed intanto, piano piano la montagna di balle coperta dal telo bianco diminuisce sempre più. Peccato per i topolini ed i vari serpentelli che vi avevano portato la residenza negli ultimi 4 anni...

Saimo attende che un carico di paglia salga su per la legnorotaia motorizzata.

Ele getta in una zona non proprio comoda, la parte alta delle aperture delle porte.

Il piano terra, in fondo si vede la parete est già chiusa e rinforzata con assi di legno.  Questa precauzione è necessaria per contrastare la spinta che arriva dall'esterno quando gettiamo la malta tra un montante e l'altro.

La facciata sud come si presentava oggi, con i muraletti che spuntano ogni giorno sempre di più. Intanto noi ci siamo organizzati con i lavori, Martin precede tutti con la carpenteria, Saimo fodera con le ballette ed Ele segue con la gettata della malta all'esterno.

Una serata permaculturale con aperitivo a Perugia, dove gli amici di Ortobello, in accordo col comune, hanno da poco inaugurato questo micro orto urbano e dove abbiamo ritrovato Deborah ed Ale della Rabatta e Francesca del Filo di Paglia.
Insomma, bella vita e complimenti ai perugini per l'iniziativa.

2 commenti:

  1. Una meraviglia vedervi al lavoro
    Un abbraccio
    Federica (bergamo)

    RispondiElimina