domenica 10 maggio 2015

I lavori prima della posa della prima balla di paglia

Quasi ci siamo, anzi in realtà già è successo, oggi abbiamo posato la prima balla di paglia ed a dirla tutta ne abbiamo messe molte, completando il primo giro del lato nord, compreso di angoli.
Però prima vorremmo creare un po' di attesa e mostrare tutto quello che è successo prima della prima balla e quindi...

Con l'arrivo della cucina economica, che va ad aggiungersi alla compost toilet, al tavolo ombreggiato ed alla doccia solare, il cantiere è diventato molto più vivibile. Ringraziamo Martin per aver affittato una bella casetta a poche decine di metri da casa sua,  ma ogni tanto non resistiamo alla tentazione, cuciniamo anche di sera sulla stufa e ci fermiamo per la notte nel Bungbu.
I lavori di carpenteria si sono intanto spostati dal piano terra al primo piano, ma prima bisognava dare una sistemata alle tavole della soletta che dallo scorso novembre si sono molto ritirate ed in qualche caso hanno anche spaccato le viti.

Ed ecco Martin che con leverino, chiodi e mazzetta sistema il pavimento.

Questo strano personaggio cortonese dal corpo lunghissimo intanto installa un controvento ad X.

Ele taglia un listello con il lago di Chiusi sullo sfondo.

Saimo è talmente concentrato sul lavoro che anche durante la pausa non molla l'avvitatore, l'utilissima sacca da carpentiere ed i dispositivi di protezione individuale.

Ed ora una serie di foto che mostrano la carpenteria completa e pronta a ricevere le balle di paglia, naturalmente è sempre il lato nord.


Per un paio di giorni siamo stati impegnati nella progettazione e costruzione della pressa per ricomprimere le balle che da 4 anni sono in attesa di utilizzo, coperte con un telone e che sicuramente si sono più che asciugate perdendo molto volume.

Saimo fora, Martin salda, Ele rifora ed a poco a poco la "macchina infernale" (sulla destra) prende forma. Ci sembra di costruire una gabbia per le torture, ma alla fine...

...eccola, completa di pistone idraulico e molle di richiamo. E la balla si comprime di oltre 25 centimetri, se qualcuno è interessato ai disegni chieda pure che li facciamo immediatamente e li condividiamo più che volentieri.

L'ultimo tocco è la posa di questi chiodi nelle tavole su cui appoggeranno le balle e che, subito prima della posa, verrano annegati nella malta (4 di segatura, 3 di sabbia, 1 di calce e 1 di cemento) come elemento legante.

Ecco, ora è davvero tutto pronto per le balle ma aspettiamo il prossimo aggiornamento. :)

Una foto classica di questo periodo di fioriture del sambuco e della robinia, la preparazione dello spumantino fatto con i fiori e lasciato al sole per un paio di giorni.

Nessun commento:

Posta un commento