mercoledì 15 aprile 2015

Giri, incontri e gli ultimi lavori ad Offida

Si è conclusa quindi questa lunga esperienza offidana presso l'azienda agricola degli amici Giovanni e Luigi, durata quasi 4 mesi emmezzo, in cui abbiamo potuto vivere il nostro primo inverno marchigiano, fatto molte nuove esperienze e molte conoscenze.
Le ultime settimane le abbiamo passate tra la vigna a legare i tralci, un lavoro tranquillo ma un poco sensibile per la schiena ed in giro per il territorio a visionare posti in vendita, senza però rimanere colpiti in particolare da nessun luogo.

Particolare di una delle tre vigne in cui abbiamo passato le ultime settimane.

Intanto nella serra/semenzaio/riscaldamento le piantine seminate a febbraio sono spuntate rigogliose ed a breve verranno messe in campo.

Peter, il pony della fattoria immortalato una mattina più presto del solito.

Una visita da Marco e Veronica di ForestCamp a Smerillo, per visionare un paio di case in vendita e sincerarsi delle condizioni delle quasi mamme Agata ed Iside.

Nello stesso uichend abbiamo partecipato a quest'incontro caseario a casa di Nadia e Carlo di Ortezzano con produzione di mozzarelle, caciotta e burro.

Sempre ad Ortezzano siamo stati a visitare l'azienda frutticola degli amici Gianluca e Cristiano che piano piano stanno eliminando le moderne varietà degli anni '80 per reintrodurre varietà antiche locali. Da loro probabilmente torneremo a luglio per aiutare nella preparazione della terza edizione di Somaria.

Qui invece eravamo a Porto d'Ascoli per una mattinata sulla potatura degli alberi da frutta. Molto partecipata ed interessante è stata inoltre un'occasione per noi per allargare e consolidare il giro delle conoscenze.

Il Bungbu parcheggiato in un bel posto durante uno degli spostamenti su e giù per le province di Ascoli e Fermo.

Castel di Croce è una frazione del comune di Rotella (AP) ed ha la fortuna di avere questa visuale che verso ovest passa (partendo da sx) dal Colle San Marco, il Gran Sasso, i Monti della Laga, il Vettore con i Sibillini ed il Monte Sibilla.

Ad Ancona abbiamo partecipato all'incontro sul pensiero sistemico "The Necessary Revolution", organizzato dall'associazione Schola Nova di Varano, con Peter Senge e Mette Boll. Traduttrice istantanea molto interessata era l'amica Deborah della Rabatta di Perugia.

Salutato quindi Offida abbiamo attraversato ancora una volta gli Appennini per ritornare sul versante tirrenico, in direzione Umbria ma con un'improvvisa tappa intermedia in Liguria da Gianni & Valentina a Varese Ligure (di cui renderemo conto settimana prossima).

Eccoci per un aperitivo perugino con Deborah (sempre lei) ed Alessandro nella loro (però in parte anche nostra e di Martina e Dario) famosissima serra della Rabatta. Dallo scorso agosto è stata completata ed ha raggiunto una piena maturità ed efficienza.

L'interno della serra con Ale che, per finzione scenica, posa sensibilmente vicino al terrario.

Ed eccola dall'esterno in tutto il suo splendore nella luce del tramonto.

Comunque già da lunedi prossimo saremo di nuovo umbri, ancora nella zona del Trasimeno, per partecipare finalmente ad un cantiere...

Nessun commento:

Posta un commento