sabato 12 aprile 2014

Sempre alle Valli Unite e visita agli amici di Casa Sassofrasso

Continua la nostra permanenza presso gli amici della Cooperativa Agricola Valli Unite sulle colline tortonesi. Negli ultimi dieci giorni siamo entrati maggiormente nella vita semi-comunitaria che distingue le Valli dalle altre aziende agricole, partecipando alle riunioni, conoscendo di più i soci e le loro storie personali ed inserendoci in attività varie al di fuori del semplice lavoro in vigna.

Ogni giorno tranne la domenica si pranza tutti insieme nell'agriturismo dove si intrecciano relazioni, si raccontano le vecchie storie e si organizzano i lavori per i giorni a seguire.
Sfruttando una giornata scoperta anche noi siamo riusciti ad infilarci nei turni di cucina ed arricchire la nostra esperienza di cucine comunitarie.


Ogni primo venerdi del mese, dopo la panificazione settimanale, c'è la serata giro-pizza dell'agriturismo con una buona quantità di clienti che a raffica si vedono portare tranci di una gran varietà di pizze.

L'arcimboldiano magazzino materiali vari è uno dei simboli di VU, visibile da ogni dove.

Intanto tutt'intorno a noi i fiori sono presi d'assalto da una gran varietà di insetti.

Costa Vescovato vista da differenti prospettive nei vigneti di VU. 

In alto uno degli ultimi giorni di legatura dei tralci, quando ancora c'era una temperatura tardo invernale. Da quando le temperature si sono decisamente alzate l'erba nei vigneti è letteralmente esplosa, rendendo necessario il passaggio con il trattorino tagliaerba. Vicino ai tralci il taglio viene invece fatto a mano.

Ottavio (a dx) uno dei tre fondatori di VU e Dirk, responsabile dei vigneti, vengono intervistati dalla troupe di una rete televisiva nazionale.

Nei due giorni di pausa del finesettimana abbiamo attraversato in orizzontale il verdissimo oltrepò pavese per arrivare nel piacentino e fare visita agli amici di Casa Sassofrasso che avevamo già visitato nel 2011 un mese prima della partenza del Giroingiro.
E' stato bello rincontrarsi dopo questi 3 anni e raccontarsi tutto quello che è successo nel mentre.

Ringraziamo Fabrizio ed Adriana per l'ospitalità e per averci fatto conoscere il loro amici con cui ci siamo subito trovati a nostro agio parlando di stili e pratiche di vita alternativi ai modelli attuali.

Due viste di Casa Sassofrasso immersa nel verde della valle del Tidoncello.

Vale la pena sottolineare che in questa piccola valle è in corso una transumanza di persone che lasciano la città per venire a vivere in un ambiente più sano e reinventarsi una nuova vita in ambito rurale.



Nessun commento:

Posta un commento