sabato 24 agosto 2013

Corso di Permacultura a Tertulia (seconda parte)

Oggi prima giornata di riposo dopo gli ultimi intensissimi 14 giorni di corso di Permacultura che ha visto la partecipazione di 23 corsisti, 4 insegnanti, un tutor e tutti i membri dello staff tertuliano. Diciamo che, dopo le partenze avvenute nel primo pomeriggio, ieri sera l'atmosfera era davvero strana e silenziosa, in fondo ci eravamo abituati a vivere in un gruppo di 40 persone.

Salutiamo e ringraziamo tutti, con l'augurio di potersi prima o poi reincontrare.


La permacultura era anche inizialmente nata per comprendere ed imitare il "funzionamento" del sistema bosco, come nasce, come si autosostenta e come muore. Ed ecco quindi il gruppo immerso nel bosco di Tertulia a ragionare su come ogni elemento sia interconnesso con tutto quello che lo circonda.

Intonacatura grezza in terra cruda del muro dimostrativo di paglia.

Tutti nell'orto ad ascoltare Alessio che spiega il metodo tertuliano di coltivazione degli ortaggi che comprende molteplici tecniche ed accortezze apprese sia con i corsi che con l'esperienza diretta.

Ballo siculo-pugliese durante la preparazione del Bokashi, attivatore microbiologico ammendante per l'orto. Lo scorso maggio qui a Tertulia si è proprio svolto un corso di Agricoltura Organica per apprendere questa tecnica molto usata in sud america.

Francesco descrive le operazioni, i tempi ed i modi di gestione delle api.

Emiliano e Tommaso della compagnia teatrale Gogmagog sono venuti una sera a presentare lo spettacolo "L'insostenibile Pesantezza del Crescere" in cui hanno ironizzato sulla società dei consumi vista da un ipotetico futuro ormai quasi prossimo.

L'ultimo giorno, dopo 3 giorni di progettazione, si sono svolte le presentazioni dei progetti sviluppati dai vari gruppi, seguendo uno schema diverso dal solito che ha visto i quattro gruppi svolgere un compito differente, integrato e non in competizione tra loro.

Diego, Nicola, Giorgia, Antonio, Marilena e Mario del gruppo Energia.

Pina, Marianna, Andrea, Anna e Pary del gruppo Sociale.

 Stefania, Daniele, Giorgia, Giorgio, Barbara e Salvatore del gruppo Natura.

Cristian, Luca, Zenny, Carla, Mariangela ed Alessio del gruppo Cultura.

Il lavoro di questi 4 gruppi è quindi sfociato in un grande e completo progettone che gli abitanti di Tertulia avranno a disposizione per la gestione e progettazione della loro vita insieme. Ottimo lavoro anche da parte di Enzo, il tutor del corso che ha seguito da vicino il gruppo per tutti i 14 giorni.

Mangiare e sempre mangiare! Certo che la pizza ha sempre il suo bel successo!

Con l'aiuto della CNV e la meditazione Yogurt siamo riusciti a gestire la cucina ed arrivare alla fine del corso molto sereni, rilassati, pieni di autocontrollo ed empatia l'una verso l'altro.

Daniele Porretta (che in frazioni di secondo è capace di passare dalla modalità barzellettiere a quella ricercatore-biologo-evoluzionista) con il suo ottimo libricino sulla storia dei pesticidi e sull'arrivo degli OGM: "Il Bruco dalla Uova d'Oro", che naturalmente consigliamo di leggere a tutti.

Nessun commento:

Posta un commento