sabato 29 settembre 2012

Prima settimana a Funtaneddas

Eccoci quindi in Alta Barbagia, a Funtaneddas, vicino a Capo Comino nel comune di Siniscola (NU), ospiti wwoofers di Francesca ed Antonio e del loro bel podere a pochi chilometri dal mare. Siamo giunti qui attratti dai lavori in corso per la costruizione della loro casa passiva tutta con materiali rispettosi dell'ambiente.

La sera del nostro arrivo c'è stato questo particolare tramonto.

Il podere si sviluppa su un ettaro emmezzo con pendenza verso sudest, elevazioni a nord e sudovest  ed una piccola valletta al centro. Quando 3 anni fa hanno comprato, erano già presenti molti alberi da frutta già adulti: Fichi di diverse varietà, agrumi, meli, peri, melograni, uva, mandorle, noci, nocciolo, prugni, albicocchi, peschi, gelsi, ecc. Molti poi sono stati piantumati da loro nel corso di questi anni. Tutto il progetto è sviluppato secondo i principi della Permacultura.

La vista da sud in mezzo ai fichi.

La vista sul cantiere: In basso a sinistra la casa nuova composta da 4 stanze che verranno unite da una grande serra in vetro, in alto la casa vecchia dove Francesca ed Antonio abitano attualmente che diventerà la guest-house, in basso al centro l'area destinata alla fitodepurazione che scaricherà nel piccolo bio-lago a destra.

Interno di una delle stanze, sottofondo areato di pietre, strato di bottiglie (manco a dirlo di birra) che fungeranno da isolante ad aria, il tutto è stato poi coperto con una ventina di centimetri di lapilli vulcanici provenienti dalla zona di Sassari. Le pareti sono prefabbricate in legno con intercapedine di lana di pecora. All'esterno, nei prossimi giorni, costruiremo ulteriori muri in Pisè, che daranno massa termica alle stanze. Il tetto sarà in legno e ricoperto da uno strato erboso che fungerà da isolante.

Setacciatura della terra per ricavarne sassi di differente pezzatura che abbiamo posato intorno alle fondamenta e sopra i tubi degli scarichi e di drenaggio dell'acqua.

Mercoledi è quindi arrivato il camion con 20 m3 di lapilli, almeno 10 sono finiti nei sottofondi delle stanze. Un buon gioco di squadra che ci ha permesso di completare l'operazione in 5 persone in circa 2 ore.

I simpatici lapilli visti da vicino.

Appena arrivati abbiamo trovato un amico per il Bungbu, Bobòre, il T3 Westfalia dell'83 dei nostri ospiti.

Lunedi scorso, approfittando del trasferimento da Cagliari verso nord sulla costa est, abbiamo fatto una bella camminata di 4 ore nel Parco del Gennargentu, raggiungendo il villaggio nuragico di Tiscali.

Dopo i maiali neri selvatici visti durante la serata precedente, sul sentiero ci si è presentato un gran bel muflone.

La dolina in cui è stato costruito il villaggio di Tiscali (unione di 6 foto)

La tomba dei giganti "su itichinzu" a pochi km da Funtaneddas.


4 commenti:

  1. Ma se uno appende un quadro nella parete, deve stare attento a non forare le bottiglie? (ovviamente Ichnusa è in superiorità numerica).

    Bellissima la foto del tramonto.

    RispondiElimina
  2. Grandi lavoratori Un abbraccio alla Sardegna!!!!

    RispondiElimina
  3. hi we would like to visit you in the next days. possible? anne and remo

    RispondiElimina
  4. Anne & Remo...
    as you can see this post is 3 yaers old...
    Who do you want to visit? Us, Saimo & Ele or Antonio & Francesca in Sardegna?
    Cheers...
    Saimo

    RispondiElimina