mercoledì 2 maggio 2012

Tappa di trasferimento nel Parco Nazionale del Pollino

Sabato scorso abbiamo salutato le numerose comunarde di Urupia ed abbiamo puntato il muso del Bungbu verso la Calabria. Ma certo non potevamo non fermarci nel più grande dei parchi nazionali italiani, quello del massiccio del Pollino, condiviso tra Basilicata e Calabria.

Il Bungbu ormeggiato per il pranzo a Senise (PZ) sulle sponde del lago artificiale di Monte Cutugno, la pasta era quella degli amici di Bioagrisalute di Cancellara (da cui siamo stati tra dicembre e gennaio) ed il vino quello di Apostolos di Corfù (da cui siamo appena tornati).

Le montagne del Pollino viste da San Severino Lucano, la notte l'abbiamo passata parcheggiati vicino ad un santuario a 1537 mt di altezza, dopo esserci goduti un gran bel tramonto.

La mattina successiva di buon ora abbiamo preso il sentiero che porta verso la Serra di Crispo, poi raggiunta la neve, il sentiero celo siamo inventati noi.

Il Monte Pollino a sinistra e la Serra del Prete a destra, incorniciati tra un esemplare vivo di Pino Loricato ed uno morto.

 Ancora un Loricato indica questo panorama guardando ad est.

Sulla cima della Serra di Crispo con Mauro ed Enzo, due amici di Taranto che abbiamo incontrato sul sentiero e con cui abbiamo condiviso salita, pranzo e discesa. Un saluto ad entrambi.

Su di un cucuzzolo, a sinistra si intravede il mar Ionio e la piana dei laghi di Sibari.

Panorama dalla vetta verso sud, da sinistra la Serra delle Ciavole, Serra Dolcedorme, Pollino e Serra del Prete.

Al pomeriggio dopo la discesa abbiamo fatto finalmente il nostro ingresso in Calabria, scavallando i monti di Orsomarso e spuntando sul mar Tirreno a Scalea, dove abbiamo passato la notte vicino al mare.

2 commenti:

  1. Un saluto da Mauro Paumgardhen. Per me il Pollino è tra i posti di montagna più belli, forse anche perchè mio padre è nato a San Severino Lucano. Buona permanenza in Calabria, vi consiglio una bella escursione sull'Orsomarso con una visita alle grotte di del Romito (http://it.wikipedia.org/wiki/Grotta_del_Romito).

    RispondiElimina
  2. vi ringrazio anche io per i saluti, spero che troviate la valle che cercate. in bocca al lupo ENZO CARRIERO

    RispondiElimina