giovedì 10 maggio 2012

Api all'Azienda Agricola Lamirtìa

Da poco più di una settimana siamo ospiti in questa azienda agricola a conduzione famigliare nel piccolo comune di Altilia, 600 mt slm, 20 km a sud di Cosenza.
Ranuccio e sua mamma Mirte da poco più di un anno si sono trasferiti da Grosseto per relizzare il sogno di una vita in campagna e dobbiamo proprio dire che ci sono ben riusciti.
L'attività principale sono le api, Ranuccio gestisce una quarantina di arnie da cui raccoglie vari tipi di miele, a seconda della stagione.


In questa settimana abbiamo potuto osservare da molto vicino il lavoro meticoloso che l'attività richiede, il nostro ospite poi è molto disponibile e commenta per noi ogni sua mossa, ragionamento ed osservazione.

 Una delle prime cose da imparare è riconoscere la regina.

la postazione vicino al bosco, in questo periodo l'acacia è la meta principale delle api, dopodichè si butteranno sui fiori di campo.

Tutte in fila per la foto di gruppo.

Il punto di vista dell'apicoltore.

Cellette naturali.

Lo scenografico vialetto d'ingresso alla casa situata su un promontorio con vista a 360°, oltre alle api ci sono anche un caprone, 4 caprette, un maiale nero, una decina tra galline, oche e papere, 4 cani, 2 gatti, una piccola vigna, 3 orti  e tanto tanto bosco.

Una parte delle arnie è stata fino a ieri a Francavilla Marittima ad est del parco del Pollino ed a pochi chilometri dal mar Ionio, dove le api si sono date da fare nell'aranceto.
Con un viaggio prima dell'alba ed uno dopo il tramonto, molti preparativi e scrupolosa attenzione, siamo riusciti a riportarle tutte ad Altilia senza eccessivi stress per le famiglie.

Tra oggi e domani dovremmo iniziare la smielatura dei melari e raccogliere quindi il profumatissimo miele d'arancio.





Nessun commento:

Posta un commento