giovedì 5 gennaio 2012

Gli amici della stalla

Bovini ed equini ci tengono impegnati per alcune ore la mattina ed il pomeriggio tardi quando scendiamo alla stalla per dargli il fieno, pulire il backstage e, se il tempo lo permette, portarli o ritirarli dal pascolo.
Grazie all'esperienza dello scorso maggio/giugno a Serre con i cavalli abbiamo maggior dimestichezza, ma con i vitelli, le mucche ed il toro dobbiamo stare sempre all'occhio per quanto riguarda corna, zampe e spintoni vari.


Foto quasi di gruppo sulla via per il pascolo, 2 cavallini non hanno voluto farsi riprendere.

Appena arriva al pascolo Molly si fa sempre una bella galoppata per sgranchirsi le zampe, seguita quasi sempre dai 3 cavallini del gruppo.

Anche Saimo, 38 anni e non beve olio Cuore, alla mattina ha bisogno di una sgranchita volante.

Fiaba, che è una giovanne mamma, per farsi una galoppatina ha bisogno invece di essere spronata.

Nuvola, impegnata in un difficilissimo esercizio di equilibrismo rovesciato.

Quando il tramonto è ormai alle porte tutti si avvicinano al cancelletto del bosco di querce per correre giù lungo il prato fino alla stalla. Il toro Savino invece, sfruttando stazza e rango, ci fa disperare perchè non ha mai voglia di rientrare e si attarda sempre nel prato.

Questa mucca si esibisce in una riproduzione dal vivo delle famose sagome di legno presenti in tutta la Spagna.



2 commenti:

  1. ciao ragazzi,ve la state propio scialando!!!!!!occhio al TORO,ciao è buon pascolo.albano

    RispondiElimina