lunedì 14 febbraio 2011

Podere Il Monte

Finalmente abbiamo fatto conoscenza di Francesco e Giorgia, i due ragazzi milanesi proprietari di questo bellissimo podere, che da pochi anni hanno avviato un progetto di EcoVillaggio, agriturismo ed azienda agricola.
Il Monte si estende su di un'area di 20 ha a 450 mt di altezza nel comune di Vicchio sulle colline del Mugello, gli edifici dominano un poggio con vista a 360° unito al corpo pricipale della collina solo da una stradina di terra.
Il lato nord del poggio è tutto una marroneta con alberi più che centenari, sugli altri lati esposti al sole ci sono ulivi, di cui molti appena piantumati, qualche albero da frutta ed un paio di orti, oltre ad una grande zona incolta ancora da destinare.

Da quando è partito il progetto sono stati compiuti i lavori di ristrutturazione di parte della grande casa colonica, che lascia ancora la possibilità di ricavarne altre 3/4 comode unità abitative, è stato scavato il pozzo per l'acqua, installato l'impianto di fitodepurazione e tutti quei lavori per recuperare la marroneta, terreno e bosco rimasti abbandonati dagli anni '80.

Tutte le ristrutturazioni sono state effettuate con particolare riguardo al risparmio energetico: La caldaia centrale a legna, che certo non manca, l'impianto di riscaldamento a pavimento, la coibentazione del tetto, il recupero dell'acqua e molti altri piccoli accorgimenti.
Rimangono ancora da ristrutturare la casa padronale, il fienile che probabilmente diventerà lo spazio per corsi ed attività di gruppo e le vecchie stalle che diventeranno i laboratori di trasformazione.

L'impianto di fitodepurazione sfrutta la capacità di alcune piante acquatiche, radicate su di un letto di materiale inerte, di portare ossigeno alle radici e quindi sostenere la vita di enzimi, batteri e funghi che disgregano l'inquinamento derivante dall'attività umana.
In particolare il loro impianto è di tipo subsuperficiale orizzontale, dimensionato per un massimo di 30 AE (abitanti equivalenti), che tratta separatamente le acque nere da quelle grigie. 
Quelle grigie vengono quindi riutilizzate per alimentare tutto il circuito degli sciacquoni dei servizi ed in futuro è previsto che tutta l'acqua uscente verrà raccolta in cisterne e riutilizzata per l'irrigazione.

L'azienda agricola partecipa al progetto di Garanzia Partecipata ed i prodotti che per ora vendono sono i marroni certificati IGP, le patate ed il miele (castagno e millefiori).
Il parco animali comprende 2 fedelissimi cani, 5 sfuggenti gatti, 2 caprette, 2 galli e 3 galline.

Francesco e Giorgia hanno le idee molto chiare e stanno cercando famiglie interessate ad una vita Eco-Rurale basata sulla condivisione di alcune risorse e per poter gestire al meglio il progetto agricolo, l'agriturismo, attività sociali e tutto quello che nascerà dalle nuove idee di chi si unirà a loro.





3 commenti:

  1. Ma quel essere bianco che si vede nella prima foto, è uno dei fedelissimi cani?
    Sembrava un pony dalle dimensioni :)

    RispondiElimina
  2. Eggià, è un bel pastore maremmano che ogni tanto si fa delle grandi cavalcate!

    RispondiElimina
  3. Che posto eccezionale e sembrerebbe avviatissimo alla permacultura ecosistemica. Grazie mille per questo post! continuate a girare per farci conoscere le mille fantastiche realta' d'Italia!

    RispondiElimina